FANDANGO INCONTRO

FANDANGO INCONTRO

Fandango Incontro è un luogo unico e molteplice nel centro di Roma dove convivono editoria, cinema, esposizioni e teatro. La libreria e il caffè, la grande sala per gli eventi e lo spazio lettura, dialogano con la zona espositiva al primo e al secondo piano e con il laboratorio teatrale.

A Fandango Incontro è possibile leggere in poltrona, assistere alla presentazione di un libro o ad un evento di cinema, prendere un tè seduti in sala o un aperitivo, fare un pranzo di lavoro consumando cibi di qualità e prodotti tipici della provincia. Vedere una mostra dedicata alle arti figurative, alla fotografia o al design. Partecipare ad un laboratorio teatrale curato da Giorgio Barberio Corsetti e dalla sua compagnia Fattore K.

Al suo interno è disponibile il collegamento Free Wi-fi per l’accesso a internet.

LA CAFFETTERIA

Il bar caffetteria offre cornetti e dolci artigianali.

A pranzo piatti caldi e freddi scelti dal menù, oltre ad insalate e ad una selezione di salumi, formaggi e pane tipici del Lazio.

All’ora del tè la proposta di infusi e tisane accompagnati da piccola pasticceria.

Per l’aperitivo la preparazione di cocktail, una selezione di vini locali e di grandi cantine, assaggi e degustazioni.

La caffetteria prepara rinfreschi personalizzati in occasione degli eventi.

LA LIBRERIA

La libreria propone oltre 7000 titoli di piccoli, medi e grandi editori, con una particolare attenzione alla narrativa e alle arti grafiche.

Un ampio settore per fumetto e graphic novel, uno spazio dedicato all’editoria d’autore per ragazzi, una sezione per la fotografia, l’arte e il design.

Un vasto catalogo di saggistica storica, politica, economica con una propensione all’attualità.

CORPO, RETE, RACCONTO

Nell’ambito del rilancio di Palazzo Incontro, un particolare apporto alla programmazione delle attività di Fandango Incontro lo dà il progetto del regista teatrale e di lirica Giorgio Barberio Corsetti. Con la sua compagnia “Fattore K.” Barberio Corsetti ha avviato nella sede di via dei Prefetti 22 una serie di seminari, incontri e un laboratorio di natura formativa per i giovani artisti della regione e non. Alla base dell’iniziativa c’è anche l’ideazione di un progetto cross mediale che punta a coinvolgere una comunità di utenti che condividono l’interesse per il mondo del teatro, della danza e dello spettacolo, nel senso più “engaged” del termine. L’utenza, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, è quella tipica che oggi usa Internet abitualmente e in maniera massiccia, ma include anche un pubblico più maturo che s’avvicina alla Rete solo per acquisire più comunemente informazioni e aggiornarsi velocemente.

Proprio per le sue caratteristiche, il Palazzo di via dei Prefetti si presta in modo appropriato ad accogliere il progetto “Corpo, rete, racconto” basato su laboratori e seminari, sia teorici sia pratici, utilizzando artisti italiani o stranieri, impegnandoli sia nel Palazzo di Roma, sia nei luoghi delle eccellenze artistiche e culturali della provincia di Roma.

La compagnia teatrale “Fattore K.” si prefigge anche di coinvolgere in prima persona i giovani artisti e il pubblico che prenderanno parte sia al laboratorio di Barberio Corsetti sia alle sessioni aperte di preparazione allo spettacolo “Il Castello”, adattamento teatrale del romanzo di Kafka, il cui debutto è previsto nell’estate 2011. E con la successiva messa in scena dello spettacolo in uno dei luoghi del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, considerati tra le eccellenze storiche e artistiche della provincia di Roma.

Per info:
Progetto ABC

PALAZZO INCONTRO

Di origine settecentesca, il Palazzo venne edificato nel 1765 da Giovanni Paolo Burij sulla proprietà dell’Ordine dell’Ospedale di Santa Maria della Pietà dei Poveri Pazzi.

Successivamente venne ristrutturato dall’architetto Malerini con un nuovo impianto basato su un’ apertura centrale e due ali perimetrali. Da allora il Palazzo è sempre stato affittato per uso abitativo, almeno sino alla costituzione del Regno d’Italia, quando l’edificio passa sotto la diretta competenza della neonata Provincia di Roma, della quale è poi divenuto una sede di rappresentanza.

E’ l’amministrazione provinciale presieduta da Nicola Zingaretti, nell’ambito del progetto ABC Arte Bellezza Cultura, che ha voluto la riapertura e il rilancio di Palazzo Incontro.

Nel corso del 2010 Civita e Fandango in collaborazione con la Provincia di Roma, hanno realizzato i lavori di adeguamento e lo spazio interno si avvale ora di una caffetteria con annessa libreria al pianterreno, oltre ai due piani superiori che si caratterizzano come spazi prevalentemente dedicati alle mostre e alle esposizioni d’arte, grafica, fumetto, fotografia.

Al secondo piano del Palazzo si svolgono oggi anche i laboratori del regista teatrale Giorgio Barberio Corsetti con la sua compagnia “Fattore K”, che sono parte del progetto “Corpo, Rete, Racconto”.

Lascia un commento